menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

31.03.2017

Ariano Irpino aderisce allo Sistema di Protezione dei Richiedenti Asilo e Rifugiati

Il Consiglio Comunale di Ariano Irpino, nella seduta di mercoledì 29 marzo 2017, ha approvato l’argomento riguardante l’adesione al Sistema di Protezione dei Richiedenti Asilo e Rifugiati (Sprar), come richiesto dall’Azienda Consortile per le Politiche Sociali.

Il sistema è promosso dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – ed è rivolto all’avvio di un sistema di ripartizione graduale e sostenibile dei richiedenti asilo e dei rifugiati sul territorio nazionale.

“Una importante operazione - riferisce l’Assessore alle Politiche Sociali Raffaele Li Pizzi - approvata dal Consiglio Comunale per scongiurare gli arrivi incontrollati e garantire una effettiva accoglienza”.

Il Comune ed il Piano di Zona Sociale si augurano di poter ospitare e di integrare nuclei familiari composti anche da bambini e di porre in essere tutte quelle misure previste nel progetto, già vagliato e condiviso dalla Commissione Consiliare Affari Sociali.

“Auspico – riferisce Patrizia Savino, Presidente della Commissione al ramo - che questo progetto possa favorire l’integrazione con la Comunità arianese, che notoriamente è favorevole all’accoglienza, e condivido in pieno le modalità sociali previste e diramate dal Ministero dell’Interno, soprattutto per quanto riguarda l’attuazione operativa e le modalità operative che, come comunicato da Francesco Pizzillo, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Consortile per le Politiche Sociali, verranno da loro gestite, fermo restando il numero di migranti stabilito dalla quota Anci”.