menu

La Siringa

di Mila Martinetti

25.05.2017

“Bacio azzurro” a lingua in bocca

La Corte dei Conti ha contestato un danno erariale di 222mila euro al direttore generale e ai membri dei Consigli di amministrazione dell’Alto Calore Servizi in carica dal 2010 al 2013. I rilievi si riferiscono all’improvvida decisione dei succitati soggetti di commissionare, peraltro senza gara, un film pubblicitario dell’Ente Idrico irpino-sannita. In buona sostanza, la magistratura contabile ha detto chiaro e tondo che l’Alto Calore deve produrre e distribuire acqua, non sceneggiati o tarantelle. Come si ricorderà, il titolo del film, mutuato da un verso di García Lorca, è “Il bacio azzurro”. Ora che devono pagare di tasca propria lo sfizio cinematografico, agli ex amministratori dell’Alto Calore passerà la voglia di mettersi a giocare a ...lingua in bocca.