menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

04.04.2019

Centro Guido Dorso, prosegue il corso di Robotica

Prosegue il “Corso avanzato per l’avvio all’istruzione superiore, alla ricerca e alle professioni”, rivolto ai migliori studenti del penultimo anno degli Istituti superiori di Avellino e provincia sul tema “Robotica tra presente e futuro”.

Venerdì 5 aprile, a partire dalle ore 15.00, gli studenti selezionati avranno l’opportunità di ascoltare e confrontarsi con Nicola Vitiello, professore associato presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove guida il laboratorio di robotica indossabile, che interverrà su “La Robotica indossabile” e con Alberto Mazzoni, Assistant Professor presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove guida il laboratorio di neuroingegneria computazionale, che relazionerà su “Neuroscienze e Robotica”.

I relatori di venerdì 5 aprile
NICOLA VITIELLO è professore associato presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove guida il laboratorio di robotica indossabile. È co-autore di più di 70 articoli su rivista indicizzate ISI/Scopus ed è co-inventore di più di 20 brevetti/domande di brevetto. È stato coinvolto nel progetto EU FP7 CA-Robocom come Segretario scientifico ed è stato coordinatore del progetto EU FP7 CYBERLEGs. Attualmente è il coordinatore scientifico del progetto H2020-ICT-CYBERLEGs Plus Plus, del progetto MOTU finanziato da INAIL ed è partner del progetto H2020-FoF-HUMAN. È co-fondatore, membro del consiglio di amministrazione e advisor di IUVO Srl, un’azienda spin-off della Scuola Sant’Anna.
ALBERTO MAZZONI è Assistant Professor presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove guida il laboratorio di neuroingegneria computazionale. È docente presso il corso di Ingegneria Bionica dell’Università di Pisa. Ha conseguito la laurea cum laude in Fisica Teorica presso l’Università di Pisa e il dottorato in Neuroscienze presso la Scuola Superiore di Studi Avanzati di Trieste. È stato Visiting Student dell’Università della California – San Diego. Ha lavorato a modelli di reti neurali tra la Fondazione per l’Interscambio Scientifico di Torino e l’Università Paris V. Si è occupato di analisi dell’informazione dei segnali neurali per lo sviluppo di interfacce uomo-macchina presso l’Istituto Italiano di Tecnologia. I suoi principali interessi di ricerca al momento sono l’analisi e la simulazione in silico di sistemi neurali per lo sviluppo di neuromodulatori a circuito chiuso: dalle neuroprotesi per gli amputati alla stimolazione cerebrale profonda per i disturbi motori, dall’elettroceutica metabolica alle terapie anti-tumorali basate sull’attività neurale. Oltre all’attività di ricerca si dedica alla comunicazione e alla divulgazione scientifica.