menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

17.06.2017

Cisl Università di Salerno dà il via alla manifestazione su salute e prevenzione

Domenica 18 giugno dalle ore 9 alle ore 13 – presso Piazza Garibaldi della cittadina termale – si terrà la manifestazione “Salute e Prevenzione: bisogna fare sempre di più”, organizzata dalla Cisl Università di Salerno, unitamente alla sezione “giovani”, la S.I.G.M. “Giovani Medici” – Segretariato di Salerno, l’Associazione “Pabulum” di Avellino con il patrocinio del Comune di Contursi Terme.

Dopo l’importante successo ottenuto con l’appuntamento svoltosi nell’Agro-Nocerino-Sarnese e più precisamente nella città di Pagani, “le Giornate della Prevenzione rappresentano un importante appuntamento grazie al quale si offre all’intera cittadinanza la possibilità di usufruire di visite mediche di controllo gratuite” – hanno dichiarato gli organizzatori della manifestazione Leonardo Claps e Lucio Amatucci della Cisl Università, Armando Cozzolino Segretario Regionale S.I.G.M. e Katya Tarantino Presidente dell’ Associazione Pabulum.

Il sindaco Alfonso Forlenza, vista la riuscita della manifestazione nella città di Sant’Alfonso Maria dei Liguori, ha contattato la dirigenza sindacale della CISL Università di Salerno per realizzare la medesima iniziativa presso la città termale di Contursi Terme, allo scopo di dare una risposta immediata e concreta ai bisogni di centinaia di cittadini che quotidianamente affrontano numerose difficoltà, soprattutto riguardo alla salute.

A chi è diretta la manifestazione

Non solo anziani ma anche donne e uomini di età tra i 40 e 60 anni hanno usufruito, in altri appuntamenti, del servizio effettuato dai giovani medici salernitani, dichiarando che da anni non si sottoponevano ad uno screening medico. I vertici della CISL Università Pasquale Passamano e Gerardo Pintozzi, oltre a ringraziare il sindaco Alfonso Forlenza e la sua giunta, auspicano che altri sindaci del territorio salernitano manifestino la stessa sensibilità e soprattutto sappiano trarre e nel contempo valorizzare le professionalità di giovani medici del nostro territorio che, sotto forma di volontariato, mettono a disposizione di tutti i cittadini le proprie conoscenze mediche.