menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

22.03.2017

Conservatorio: al «Cimarosa» swing, jazz e magia si fondono sulle note di Buscaglione, Carosone, Conte e Capossela

– La swing orchestra del «Cimarosa» per un omaggio al repertorio cantautorale italiano declinato attraverso le sonorità swing e jazz di Fred Buscaglione, Renato Carosone, Paolo Conte e Vinicio Capossela.
Venerdì 24 marzo, alle 21, sul palco dell’auditorium del Conservatorio «Cimarosa» di Avellino saliranno i «Dominic & The Caponi Brothers Swing Orchestra» per il concerto «Fred, Renato, Paolo e Vinicio», realizzato dagli allievi del dipartimento di jazz del Conservatorio «Cimarosa» coordinati dal Maestro Giuseppe Di Capua che, insieme ad Angelo Sodano, ha curato le elaborazioni musicali.
«Fred, Renato, Paolo e Vinicio» è il quinto appuntamento con «Il Belcanto italiano», rassegna concertistica organizzata dal Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmine Santaniello, che accompagnerà il pubblico avellinese in un viaggio straordinario nell’opera lirica del ‘700 e ‘800, passando per il repertorio cantautorale italiano, fino ad approdare agli evergreen del ‘900.
I «Dominic & The Caponi Brothers Swing Orchestra» sono un ensemble di nove elementi, formatosi tra i banchi del «Cimarosa» che, nel corso del concerto di venerdì, esplorerà il repertorio di quattro grandi cantautori della musica italiana, traghettando il pubblico del Conservatorio tra l’italian swing di Fred Buscaglione e le atmosfere colte di Paolo Conte, gli spassosi quadretti di Renato Carosone e le visioni magiche di Vinicio Capossela.
Due campani e due piemontesi, uniti dalla capacità di cogliere le sfumature di un mondo complesso, con uno sguardo aperto in grado di spaziare dall’America all’Europa, attraverso canzoni indimenticabili, divertenti, ironiche, amare, bellissime che hanno fatto da colonna sonora alla storia italiana dal secondo dopoguerra ai giorni nostri.
L’ensemble sarà composta da Domenico Tammaro (voice), Giuseppe Di Capua (piano), Vincenzo Bernardo (drums), Corrado Cirillo (double bass), Jeremiah Rittel (saxophone), Vincenzo La Mura (acoustic guitar), Angelo Sodano (electric guitar), Roberto Junior Spina (congas e bongos) e la partecipazione straordinaria di Gianfranco Campagnoli (trumpet/flugelhorn).
Il programma della serata si dipanerà attraverso i brani più famosi del repertorio dei quattro grandi cantautori italiani. Da «Guarda che luna», «Eri piccola», «Buonasera signorina» e «Voglio scorpir l’America» di Fred Buscaglione, a «Mambo Italiano», «Torero», «Io, mammeta e tu» e «’O russo e ‘a rossa» di Renato Carosone. Da «Via con me», «Bartali», «Boogie» e «Sotto le stelle del jazz» di Paolo Conte a «Che coss’è l’amor», «All’una e trentacinque circa», «Con una rosa» e «Ovunque proteggi» di Vinicio Capossela
Il concerto di venerdì 24 marzo, alle ore 21, sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Per maggiori informazioni telefonare al numero 0825.30622