menu

La Siringa

di Mila Martinetti

05.03.2017

Cresci figli, cresci porci

Le vicende politiche nazionali di questi giorni sono troppo ghiotte perché la vostra Mila Martinetti rinunci a ficcare l’ago della sua Siringa nel culetto “nientepopodimenoche” di Matteo Renzi.
Dunque, sono tempi difficili per l’ex Premier, che si sta giocando la partita finale della carriera politica. Come se non bastassero i D’Alema, i Bersani, gli Emiliano e gli Orlando, ora si son messi anche i pubblici ministeri a complicargli la vita con l’indagine sul padre Tiziano. Dopo aver dichiarato e ribadito piena fiducia nella magistratura, ieri – per rendere più chiaro il concetto – Matteo ha rincarato la dose: “Se papà è colpevole – ha detto – merita il doppio della pena”.
Che cattivo ragazzo! Come si dice dalle nostre parti, “cresci figli, cresci porci”.