menu

La Siringa

di Mila Martinetti

27.09.2017

De Mita e D’Agostino uniti da un insolito destino

La legge elettorale potrebbe cambiare. Il Rosatellum al posto del Consultellum. Ci credono in pochi. Ma se ciò accadesse, anche in Irpinia si assisterebbe a stravaganti novità. Quel pirla di Stewee, pseudonimo di Marco Staglianò, ha scritto ieri su Orticalab che in tal caso Angelo D’Agostino non troverebbe posto nel Pd e potrebbe candidarsi nella stessa formazione centrista ipotizzata da De Mita. L’unione innaturale, insomma, tra il diavolo e l’acqua santa. Senza alcun dubbio su chi, dei due, sia il diavolo. Non a caso D’Agostino si chiama... Angelo.