menu

La Siringa

di Mila Martinetti

10.05.2019

Del Giudice e il Patto Di Marano

Giuseppe Del Giudice, demitiano di ferro e segretario provinciale non si capisce "de che", ha bollato la sacrosanta decisione assunta da Maurizio Petracca di mandare finalmente a quel paese De Mita con queste parole: "Per uno che anni fa è andato a letto da candidato per Caldoro e si è svegliato da candidato per De Luca, fare appello alla coerenza non è una spiegazione politica ma un’offesa alla lingua italiana". Cosa dire se non ricordare che la notte cui accenna Del Giudice fu quella in cui De Mita tradì Caldoro firmando con De Luca il "Patto di Marano"? Altro che offesa alla lingua italiana! Qui si mette sotto i piedi il minimo sindacale del comune senso del pudore.