menu

La Siringa

di Mila Martinetti

24.05.2019

È vero: De Mita pensa troppo

Bisogna riconoscere a Ciriaco De Mita una vitalità straordinaria, nonostante i “91” compiuti quattro mesi fa, ed un impegno di “pensiero” decisamente raro. La vitalità l’ha esibita ancora l’altra sera, a chiusura della campagna elettorale ad Avellino: un attacco taurino contro il consigliere regionale Maurizio Petracca, reo d’aver messo su una lista nella sua città senza passare per Nusco. L’immensità del suo impegno di pensiero l’ha dimostrata quando ha detto, sostanzialmente, che in Irpinia – e non solo – pensa solo lui. Può piacere o no, ma De Mita ha ragione: è stato talmente concentrato a pensare in grande, negli ultimi anni, che si è totalmente distratto su ciò che accadeva all’Aias e a “Noi con loro”.