menu

Buongiorno

27.01.2018 - Buongiorno Irpinia

Elezioni: chi si candida? E chissenefrega...

Buongiorno, Irpinia.
Oggi si dovrebbero finalmente conoscere, in via definitiva e certa, in Irpinia come altrove, i nomi dei candidati in campo per le elezioni politiche del 4 marzo.

Il condizionale è d’obbligo. Anche in tutte le precedenti tornate elettorali si è arrivati a ridosso dell’ultimo giorno utile per decidere le liste. Ma si trattava per lo più di limature, della sostituzione di un nome all’ultimo momento a causa di imprevisti o di errori nelle procedure.

Nell’attuale vicenda elettorale c’è qualcosa di più: una confusione che in qualche misura rispecchia l’incertezza strategica e tattica dei partiti e, insieme, la loro crescente debolezza strutturale. È una circostanza destinata, inevitabilmente, ad avere riverberi anche sulla qualità della classe dirigente parlamentare che uscirà dalle urne.

Colpa soltanto di questa legge elettorale che taglia fuori completamente o quasi il potere di scelta dei cittadini? Non pare. Forse le cause andrebbero ricercate più nel profondo della crisi della politica. E nella inadeguatezza dei partiti, così come sono strutturati, nella “società liquida”.

Non sorprende, infine, che vada sempre più scemando, oltre all’attenzione, perfino la curiosità della gente comune in questa vigilia d’attesa dei candidati. Nelle famiglie si discute d’altro. Un segno premonitore che non racconta nulla di buono circa l’astensionismo che andremo a registrare il 4 marzo.