menu

La Siringa

di Mila Martinetti

06.04.2019

Ettore Iacovacci, i veti e i veli pietosi

Elezioni comunali di Avellino. Nel solco della migliore tradizione politica locale, anche per la chiamata alle urne del 26 maggio si sta facendo uso ed abuso di veti incrociati su questa e quella persona. Fa specie, ad esempio, che qualche gruppo politico ponga veti su Ettore Iacovacci. Il quale può essere simpatico o antipatico, epperò è incensurato e, a differenza di non pochi altri, non ha mai ricevuto un avviso di garanzia, né mai ha gestito un beneamato cavolo nella casa comunale del capoluogo. Morale della favola: il problema di Avellino non può essere Iacovacci, ma son quelli che mettono veti su di lui invece di stendere veli pietosi su stessi.