menu

Buongiorno

10.03.2018 - Buongiorno Irpinia

Fca di Pratola, Pomigliano e Nola: nessun dorma!

Buongiorno, Irpinia.
Nei giorni scorsi il sindacato irpino, marcatamente la Fiom-Cgil, ha lanciato l’allarme circa le incerte prospettive dello stabilimento Fca di Pratola Serra, dove il 90 per cento della produzione è assorbito dai motori diesel.

La preoccupazione è più che fondata dopo che Marchionne ha annunciato lo stop al diesel dal 2022: una scelta peraltro obbligata e indipendente dalla volontà del Gruppo.
Seppure per altri motivi, altrettanto fondata è la preoccupazione per lo stabilimento di Pomigliano e per Nola, anche se finora Fca non ha mai lasciato intendere di voler rinunciare alla sua presenza in Campania.

É un fatto, tuttavia, che i motori diesel tra quattro anni usciranno dal mercato, quindi non saranno più prodotti a Pratola Serra. Ed è un fatto che la produzione della Panda sarà trasferita in Polonia e quindi non più a Pomigliano.

Ben si è mosso, allora, il Governatore De Luca annunciando ieri l’altro la piena disponibilità a sedere al tavolo delle trattative con Fca, in vista della presentazione del Nuovo Piano Industriale, per offrire il massimo contributo della Regione al processo di sviluppo dell’automotive in Campania, ripartendo dalle grandi realtà produttive create proprio da Fca sul nostro territorio.

Si tratta, evidentemente, di una mossa strategica ben calibrata nella tempistica e nella concretezza della proposta di collaborazione. La Regione, in buona sostanza, non offre chiacchiere ma una fattiva presenza, anche con propri investimenti, in settori accessori, per migliorare le condizioni ambientali generali della realtà territoriale in cui opera Fca.

Siamo di fronte ad un passaggio cruciale del processo di sviluppo industriale della Campania. E bene fa il Governatore a mettere le mani avanti quando dice che non si può attendere nemmeno un giorno in più per chiedere e offrire garanzie sul futuro dei succitati stabilimenti.

È una partita che necessita del contributo di tutti. Perciò - è il caso di dire - nessun dorma.