menu

La Siringa

di Mila Martinetti

01.05.2020

Fulvio Martusciello, le mascherine e i “poveri” farmacisti

Coronavirus. Scherziamoci su. L’europarlamentare Fulvio Martusciello, che è anche capo provvisorio di Forza Italia in Irpinia, ha presentato un’interrogazione urgente al commissario della concorrenza “per sapere se è legittima la decisione del governo di imporre (sic!) un prezzo stabilito sotto il prezzo di costo per le mascherine”. “La scelta di imporre 0,50 – si legge ancora nell’interrogazione – sta facendo sì che tanti non possano più venderle perché sarebbero costretti a vederle sottocosto”. Ora – al di là della prosa limpida come e più delle “chiare, fresche et dolci acque” del Grande Francesco – al Martusciello andrebbero fatte queste tre domande: 1) È proprio certo che le mascherine imposte al prezzo di 0,50 euro costino al farmacista un centesimo in più? 2) Perché non ha interrogato il commissario della concorrenza quando “tanti” – quindi non tutti – i farmacisti hanno venduto le mascherine a prezzo d’oro zecchino? 2) È davvero convinto che “tanti” farmacisti stiano per finire in povertà?
Ma ci faccia il piacere!