menu

Persone

Le interviste di Franco Genzale

15.01.2020

Gabriele Meoli, magistrato: una storia di straordinaria cultura

Licenza liceale a 17 anni, laurea in Giurisprudenza a 21, magistrato a 24. Oggi, 86 anni e qualche mese, Gabriele Meoli continua ad insegnare materie giuridiche ai giovani che si preparano per i concorsi in magistratura e per la professione di avvocato. E lo fa con la passione e con la dedizione di sempre, offrendo tra l’altro i suoi appunti meticolosamente scritti a mano, una calligrafia limpida e precisa come caratteri di stampa appena usciti dall’antico uso del piombo a caldo. Due grandi hobbies: la filatelia (possiede milioni di francobolli) e il violino. Una seconda, infinita passione dopo il Diritto: il Latino, che traduce all’impronta nella versione più classica. Insomma, un “mostro” di cultura, frutto di uno studio intenso e costante, oltre che d’una intelligenza fuori dal comune. Conosciamo da vicino una Persona decisamente Straordinaria. Buona visione.