menu

Buongiorno

29.11.2018 - Buongiorno Irpinia

Gianmarco, Claudio, Ylenia. Ora serve il silenzio della pietà

Tredici giorni di agonia. Ieri ha cessato di battere anche il cuore di Gianmarco Gimmelli, il 32enne che la mattina del 15 novembre, secondo la prima ricostruzione degli inquirenti, dopo aver ucciso Claudio Zaccaria, 24 anni, e ferito la ragazza di questi, Ylenia Fabrizio, 18 anni, cercò la morte lanciandosi dalla finestra del suo appartamento, sotto lo sguardo e le grida impotenti degli avellinesi di Fosso Santa Lucia.

Ora è finalmente calato per sempre il sipario su questa lacerante tragedia umana, che ha avuto solo vittime, nessun boia. Il fascicolo giudiziario è chiuso per non luogo a procedere. I morti non si processano. Soprattutto non si giudicano. Non c’è più niente da raccontare. Serve il silenzio. Il silenzio della pietà.