menu

Buongiorno

13.08.2017 - Buongiorno Irpinia

Gli arianesi e la scelta del sindaco Gambacorta

Buongiorno, Irpinia.
Il sindaco di Ariano e presidente della Provincia, Mimmo Gambacorta, lascerà le due cariche per candidarsi alla Camera dei Deputati? Anche se il diretto interessato non si è ancora ufficialmente espresso, c’è da scommettere che la decisione è stata presa e perfino concordata con i vertici nazionali del partito.

Entro il 24 agosto Gambacorta dovrà sciogliere (per legge) la riserva. È molto probabile che il suo annuncio avverrà direttamente in Consiglio comunale, per una questione di correttezza istituzionale. E che prima di allora il sindaco-presidente non rilascerà che dichiarazioni sibilline. É giusto così.

Il tema delle prossime settimane, e che comunque sarà utilizzato dagli avversari fino al giorno delle elezioni politiche, piuttosto, è se sia corretto o meno che chi abbia ricevuto dagli elettori un mandato vi rinunci in corso d’opera per tentare di ricoprire una diversa carica istituzionale.

Sul piano squisitamente giuridico, la legge lo consente. Anche se non si comprendono certe discriminazioni – in merito alle ineleggibilità e alle incompatibilità – tra sindaci e consiglieri regionali, ad esempio, o addirittura tra sindaci e sindaci a seconda del numero di abitanti del Comune che si amministra.

Il problema potrebbe porsi sul piano etico, ma soltanto nel senso del rapporto fiduciario tra il sindaco-presidente e gli elettori. Chi non ha votato per Gambacorta candidato sindaco dovrebbe essere addirittura favorevole alle sue dimissioni: non lo voleva a capo dell’Amministrazione comunale, figurarsi che piacere che se ne vada in anticipo. Chi lo ha votato e si sentisse tradito dalla scelta di interrompere il mandato amministrativo avrebbe l’opportunità di pareggiare il conto non votandolo alle politiche.

Stesso discorso, ma molto attenuato nel senso del rapporto fiduciario, per la presidenza della Provincia. Qui la platea degli elettori è molto ridotta e il voto è indiretto.

Va infine considerato, per restare ai possibili umori degli arianesi, che il Tricolle, seconda città irpina, non esprime da anni un parlamentare. Gambacorta potrebbe essere una opportunità. E se tanto mi dà tanto... A lui la scelta.