menu

La Siringa

di Mila Martinetti

04.07.2017

I peccati di Ciriaco

Al convegno di domenica nell’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, il sindaco di Nusco Ciriaco De Mita ha bastonato gli amministratori dell’Alta Irpinia dicendo che sono bravi soltanto a lamentarsi, che lasciano i comuni in balia di se stessi e che sono sempre assenti nei rispettivi municipi. Si dà il caso che proprio lui, il grande politico dei tempi andati, non varchi da circa un anno la soglia della casa comunale di Nusco, tant’è che il prefetto si è visto costretto più volte a diffidarlo. Nessuna sorpresa. E’ una vita che Ciriaco, furbescamente, addebita agli altri i suoi peccati. Forse, grazie alla bontà infinita di Nostro Signore, si salverà l’anima. Ma la faccia non gliela salva più nessuno: né di qua né nell’al di là.