menu

La Siringa

di Mila Martinetti

05.11.2017

I troppi "pensieri" della Morgante

L’ Atto aziendale dell’Asl di Avellino è stato fortemente contestato dai sindaci fino alla decisione di ricorrere al Tar. Ma il direttore generale Maria Morgante, arrampicandosi sugli specchi come un piccolo topo – o una grande topessa, scegliete voi – si arrampica sui muri, ha replicato che tutto va bene madama la marchesa; e che lei, quell’Atto, lo ha dovuto riscrivere per ben tre volte. Esattamente – ci permettiamo di aggiungere – come per ben tre volte ha pubblicato e ritirato, mistero della fede, alcuni bandi di concorso. Sicché la domanda nasce spontanea: la manager Morgante, sbaglia quando pensa, quando ci ripensa o quando scrive senza pensare?