menu

La Siringa

di Mila Martinetti

25.04.2018

Il Nessuno del Pd irpino

In quell’autentico casino (nel senso di bordello) ch’è diventato il Pd irpino, è sempre più difficile distinguere tra membri e preservativi: ossia tra i “soggetti”, che hanno una funzione generativa di voti e di politica, e gli “oggetti”, il cui compito esclusivo è di badare a non bucarsi. Ancora più difficile è comprendere il ruolo di chi non è né soggetto né oggetto: un tal Toni Ricciardi, ad esempio. Lui è politicamente definibile solo parafrasando Fortebraccio: “Un’auto si fermò a via Tagliamento, davanti alla sede del Pd. La portiera posteriore si aprì, non scese nessuno: era Tony Ricciardi”.