menu

La Siringa

di Mila Martinetti

22.11.2019

Il Sindaco Franza e Mussolini

Nove voti contro, soltanto sei a favore: il Consiglio comunale di Ariano Irpino ha detto no al bilancio consolidato del sindaco di minoranza Enrico Franza. Il quale, invece di prendere atto che le Anatre Zoppe prima o poi finiscono in macelleria, caparbiamente non molla la poltrona e si è dato un’altra chance di 14 giorni riproponendo il Patto per la Città. Cosa dire? É vero che va di moda l’antifascismo anche senza il fascismo, ma mai come ora il sindaco avrebbe potuto concedersi gloria lasciando la poltrona e parafrasando un detto caro al Duce: "Meglio vivere un giorno da leone che 14 da papera, perdippiù sciancata.