menu

La Siringa

di Mila Martinetti

15.04.2020

Il Virus, Roberto Montefusco e ... Mosè

Coronavirus. Scherziamoci su. Senza ironia – giuro! – il coordinatore irpino di Sinistra Italiana, Roberto Montefusco, mi è sempre stato simpatico. È un giovane genuinamente impegnato in politica, di grande onestà, preparato e serio. Tuttavia, come tutti i militanti della Sinistra “dura e pura”, denuncia un limite: la presunzione dell’infallibilità. Mai un dubbio, la Verità rivelata sempre sulla punta della lingua. Figurarsi se Montefusco avrebbe mai potuto mancare d’illuminarci in una tragedia come l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. E infatti, intervistato dal “Quotidiano del Sud”, tra l’altro dixit: “In Irpinia i medici sono stati lasciati soli. Inadeguati i vertici della Sanità”.
La chiosa è d’obbligo: nemmeno Mosè, per quanto ispirato da Chi sappiamo, sul monte Sinai fu così categorico.