menu

La Siringa

di Mila Martinetti

28.08.2018

Il prima e il poi di Bianchino e Ciarcia

Nei giorni scorsi l’Amministratore Unico dell’Alto Calore, Michelangelo Ciarcia, ha sollecitato i Comuni a deliberare la ricapitalizzazione della Società. Ne ha ricevuto in risposta un coro di fischi e ragionati dissensi. Uno per tutti quello di Mario Bianchino, primo cittadino di Montoro, amministratore di rara competenza e di sicuro spessore politico e culturale: “È inutile nascondere – ha detto il sindaco – che all’Alto Calore paghiamo lo scotto di amministrazioni nefaste che hanno assegnato consulenze costose e fatto assunzioni a sproposito”. Cosa dire? La differenza tra i due è che mentre Bianchino prima pensa e poi parla, Ciarcia parla e dopo ci pensa.