menu

La Siringa

di Mila Martinetti

20.05.2017

Impresa “a gratis” e a rischio zero

Prima Stefano Del Rosso, titolare della IIA, Industria Italiana Autobus. Poi Silvia Curcio, operaia simbolo dello storico stabilimento di Valle Ufita. Ora si è aggiunto Mario Melchionna, segretario generale Cisl Irpinia-Sannio. Come se non fossero bastati i trasferimenti “a gratis”, da Fiat a IIA, dei capannoni e di oltre un milione di metri quadrati di suoli infrastrutturati; e come se fossero briciole i venti milioni di euro concessi dallo Stato a titolo di contributo a fondo perduto, per far partire la fabbrica si chiede che il governo faccia vincere alla IIA le gare d’acquisto dei pullman. Ma a queste condizioni potrebbe diventare grande costruttore di autobus anche un venditore ambulante di caciocavallo.