menu

La Siringa

di Mila Martinetti

14.06.2017

“L’Infinito” di Giuseppe De Mita

Stralcio del commento del deputato Udc Giuseppe De Mita ai risultati delle elezioni amministrative nei 13 – diconsi tredici – comuni irpini chiamati al voto: “...Noi riusciamo ad essere la forza politica che più di altre è in grado di combinare rappresentanza della comunità con una proposta più complessiva, sia sul piano regionale che su quello nazionale, come prospettiva di un orizzonte”. Che dire? Ricordiamo insieme i primi versi de “L’Infinito” di Leopardi: “Sempre caro mi fu quest’ermo colle / e questa siepe, che da tanta parte / de l’ultimo orizzonte il guardo esclude...”.
Insomma – prospettiva per prospettiva, orizzonte per orizzonte – quanto a lirica politica, al confronto con Giuseppe, Giacomo era un dilettante.