menu

La Siringa

di Mila Martinetti

03.03.2020

La Lega irpina e la “macchina da guerra” di Pepe

Il commissario della Lega irpina, senatore Pasquale Pepe, ha annunciato che presto nominerà il direttivo provinciale del partito ed ha aggiunto: “Per la prossima campagna elettorale saremo organizzati in ogni dettaglio. Anzi, di più: saremo una macchina da guerra”.
Ahi ahi ahi, senatore! L’ultimo che sventuratamente parlò di “macchina da guerra”, ancorché “gioiosa”, fu Achille Occhetto alle elezioni del 1994, quando la coalizione da lui guidata fu sonoramente sconfitta da Silvio Berlusconi. Morale della storia: gioiose o meno che siano, in politica le macchine da guerra portano sfiga. E non sarà certo un “Pepe”... a fare la differenza.