menu

Buongiorno

17.03.2019 - Buongiorno Irpinia

La Lioni-Grotta alla Regione Campania. Cioè i 5 Stelle si pentono a metà

L’indiscrezione, corredata di molti dettagli, è stata lanciata ieri nell’edizione delle 14 del Tg di Irpinia Tv con un servizio firmato da Antonella Gramaglia. Sembra che finalmente si sia trovata una soluzione dignitosa al problema della Lioni-Grottaminarda, il cui cantiere è fermo da 80 giorni a causa della soppressione del commissario ad acta voluta dai 5 Stelle. La conferma dovrebbe arrivare domani con il varo del decreto-sblocca cantieri.

Ridotta all’essenziale, la notizia – se tale domani diventa – è che la gestione della strada a scorrimento veloce passa alla Regione Campania, non più – come era stato ipotizzato – al Provveditorato alle Opere Pubbliche. La Regione, che ha già finanziato i due terzi dell’ultimo tratto dell’intera arteria Contursi-Grottaminarda, si accollerebbe anche l’onere dei circa 70 milioni che ancora mancano per la copertura totale del progetto (430 milioni).

L’altra novità, sempre stando alle indiscrezioni, è che verrebbe istituito un comitato di controllo e vigilanza molto snello: cinque esperti, due in rappresentanza del Mit, due del Mise e uno della Regione Campania. E qui potrebbe esserci la grande sorpresa carica di significato positivo: il membro di nomina regionale dovrebbe essere nondimeno che l’ex commissario ad acta Filippo D’Ambrosio. Insomma, seppure in veste formalmente diversa, il Governatore De Luca si avvarrebbe della collaborazione del massimo esperto in questa specifica materia: una mossa strategica finalizzata a garantire la massima accelerazione e trasparenza del cantiere.

Certo, sarebbe stato tutto molto più semplice e funzionale agli interessi reali del territorio e dello Stato se i 5 Stelle avessero avuto il coraggio di ripristinare la struttura commissariale. Ma ciò sarebbe equivalso a cospargersi il capo di cenere e agire per il bene comune: un atteggiamento evidentemente troppo fine e responsabile per essere alla portata dell’immaturità politica dei 5 Stelle.