menu

La Siringa

di Mila Martinetti

13.11.2018

Lasciate in pace Cusan Gin

Guerra allo sfruttamento della prostituzione in Irpinia. Il Comandante provinciale dei Carabinieri, Colonnello Massimo Cagnazzo, ha rassegnato la seguente dichiarazione al taccuino dell’ottima giornalista Barbara Ciarcia: “La nostra attenzione è concentrata anche sui centri massaggi. Attività apparentemente lecite possono infatti nascondere ben altro”. L’ultimo allarme – raccontano le cronache – è scattato con la scoperta ad Ariano Irpino di un consistente giro d’affari gestito da cinesi. Un accorato appello ai Carabinieri: indagate pure a tappeto, ma lasciate in pace “Cusan Gin”. Vi giuro, è innocente. Quel nome l’ho inventato io: lui è sempre e soltanto “Gino Cusano”, ed è nato e cresciuto ad Ariano!