menu

Buongiorno

30.04.2018 - Buongiorno Irpinia

Mancino sindaco di Avellino. Non sono più solo

Il Buongiorno di oggi sarà breve, anzi brevissimo. Soltanto per esprimere la soddisfazione di non essere visto più come un marziano da quando, una decina di giorni fa, ho lanciato l’idea della candidatura di Nicola Mancino a sindaco di Avellino, sostenendo che egli potrebbe rivelarsi la persona ideale, non solo per ricomporre le lacerazioni interne al Pd e al centrosinistra, quant’anche e soprattutto per ridare alla città la spinta di un confronto politico alto, che è la priorità assoluta se si vuole risollevarla dalla palude in cui sembra essersi rassegnata.

Sono soddisfatto che lo stesso auspicio sia stato espresso ieri in suo “fondo” sul “Quotidiano del Sud” da Gianni Festa, giornalista autorevole e avellinese Doc. E sono soddisfatto che, seppure in privato, comincino ad esprimersi a decine gli appelli a Mancino perché accetti di scendere in campo.

È del tutto evidente che queste sollecitazioni avrebbero un più alto potenziale persuasivo (nei confronti di Mancino) se venissero fatte alla luce del sole.

Il tempo stringe, chi ci crede deve affrettarsi. Io mi fermo qui, con lo scritto di oggi e con l’insistenza. Tocca agli avellinesi esprimersi. A cominciare dai rappresentanti dell’area politica di centrosinistra.

Buona giornata e buona “pensata”.