menu

Buongiorno

06.09.2019 - Buongiorno Irpinia

Pd: bravo Cennamo, avanti così!

Com’era prevedibile, all’assemblea del Pd irpino l’altra sera si è parlato di aria fritta. Però, diciamolo subito, non per responsabilità del commissario Aldo Cennamo. Anzi, a lui va riconosciuto il merito di aver tentato a più riprese di non far scivolare la discussione nel pantano delle banalità e del pettegolezzo.

L’aria è stata fritta dai soliti noti di questo partito-non-partito che hanno in testa il chiodo fisso del congresso qui e subito, certi come sono di avere la vittoria in tasca, grazie evidentemente al mercato delle tessere che hanno saputo puntigliosamente gestire, manco fosse una salumeria.

Ecco, nella salumeria delle idee – qual s’è ridotto il Pd irpino – il commissario Cennamo ha potuto giganteggiare per buon senso, razionalità, pragmatismo politico.

E gli è bastato davvero poco. Gli è bastato ricordare – ad esempio – che il congresso non può ridursi ad una conta, ma deve essere confronto di idee. Ragion per cui non c’è fretta: prima si discute di temi politici e di argomenti seri che interessano la comunità locale, poi si definisce come gestire correttamente il tesseramento, e solo alla fine si va a congresso. Un piglio assolutamente necessario nel bordello di questo Pd. Bravo, Cennamo: avanti così.