menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

01.03.2017

Regione, al via “Scuola di comunità”: interventi sperimentali per la scolarizzazione dei ragazzi svantaggiati

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Istruzione e Politiche sociali Lucia Fortini, ha approvato l’avviso “Scuola Viva - Scuola di comunità” per la realizzazione di interventi sperimentali per il sostegno alla scolarizzazione di ragazzi appartenenti a famiglie in condizione di svantaggio, residenti in quartieri svantaggiati dal punto di vista economico, culturale e sociale.

L’avviso, per un importo di 3 milioni di euro a valere su risorse del POR Campania FSE, si rivolge ai soggetti del terzo settore che operano nel campo del privato sociale, in partenariato con i soggetti pubblici locali e gli Istituti scolastici con alto tasso di dispersione scolastica, ubicati nelle aree a maggiore rischio di esclusione sociale ricadenti nel territorio della Regione Campania.

“Gli interventi prevedono specifiche attività di sostegno scolastico per ragazzi svantaggiati, al fine di facilitarne l’apprendimento e la permanenza nel ciclo scolastico, anche attraverso azioni di supporto alla genitorialità ed azioni di animazione territoriale” spiega l’assessore Fortini. “L’intervento si colloca all’interno delle numerose azioni messe in campo dalla giunta di Vincenzo De Luca - prima tra tutte il programma “Scuola Viva” - per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e affermare la cultura della legalità tra le fasce giovani particolarmente a rischio”.