menu

Il venerdì

di Franco Genzale

11.10.2019

Sullo e De Mita, Morra e Camorra ad Avellino, il Pd e i Stelle in Campania: buona visione

Nel Venerdì di questa settimana: 1. In un’intervista raccolta da Nicola Battista per Il Mattino, Ciriaco De Mita ricorda la figura di Fiorentino Sullo esaltandone le grandi capacità di governo. L’ex segretario nazionale della Dc ed ex Presidente del Consiglio coglie l’occasione di una domanda del cronista per ribadire ancora una volta la sua verità sul congresso provinciale del 1969, quando Sullo si vede sfuggire il controllo del partito. "So benissimo – afferma De Mita – che tutti dicono che fui io a far fuori Sullo. Ma, in realtà, è accaduto il contrario. È’ stato Sullo che ha cercato di far fuori me, ma non ci è riuscito". Come andarono effettivamente le cose? La mia opinione nel video.
1. Il presidente della commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, ha pronunciato parole forti sugli ultimi episodi di stampo camorristico ad Avellino. Lo ha fatto dopo l’incontro con il Procuratore Cantelmo. La mia interpretazione sul contenuto di alcune frasi.
2. I sondaggi sulle imminenti elezioni regionali in Umbria danno il centrodestra in vantaggio di dieci punti sul patto civico M5S-PD. Se queste sono le premesse, diventano sempre più incomprensibili i veti 5Stelle sulla ricandidatura di Vincenzo De Luca in Campania (che comunque si candiderà) e le manovre fratricide di alcuni settori Pd che vogliono farlo fuori. Ergo, sarà difficile battere il centrodestra se staranno tutti insieme – De Luca, Pd, 5 Stelle e pezzi della sinistra più oltranzista – figurarsi se questo schieramento potrebbe mai vincere avendo contro anche De Luca. Buona visione.