menu

La Siringa

di Mila Martinetti

11.03.2018

Un monumento ai caduti del 4 marzo

I Caduti in guerra (con la C maiuscola) sono una cosa seria. E ovunque ci sia un monumento in loro ricordo è doveroso averne infinito rispetto. Il sindaco di Avellino, Paolo Foti, ha fatto cosa buona e giusta rimettendo a nuovo il mausoleo dedicato ai nostri soldati che hanno dato la vita per la Patria. Passando dal serio al faceto, sarebbe cosa altrettanto buona e giusta se Foti, prima della scadenza del mandato, facesse innalzare un “monumentino” per Valentina Paris e Luigi Famiglietti, i due caduti (con la c minuscola) del suo partito alle politiche del 4 marzo. Senza i loro volti scolpiti nella pietra, nessuno ne avrebbe più memoria già dalla prossima estate.