menu

Comunicati Stampa & Varia Umanità

05.07.2019

Universiade, tiro con l’arco: azzurri pronti per le gare

Otto gli azzurri del tiro con l’arco scelti dallo staff della Nazionale che dal 9 al 13 luglio saranno in gara tra Avellino e la Reggia di Caserta, nell’ambito della 30^ Summer Universiade. Allo Stadio Partenio di Avellino in programma le frecce di ranking round e le eliminatorie, mentre il campo delle finali, previste il 12 e il 13 luglio, è allestito nello scenario mozzafiato dei Giardini della Reggia di Caserta.

Ad accompagnare il team azzurro in qualità di tecnico, Natalia Valeeva, che è stata una delle atlete più vincenti di sempre. A Napoli 2019 per l’Italia ci saranno nell’arco olimpico Matteo Santi, atleta umbro, che vanta il bronzo a squadre agli Europei Indooor di Samsun, in Turchia. Al suo fianco ci sarà Paolo Ralli, bergamasco di Urgnano. Nell’olimpico femminile a difendere la maglia azzurra ci saranno Tanya Giada Giaccheri e Chiara Rebagliati. Nel compound ci sarà una delle punte di diamante della Nazionale maggiore: Viviano Mior, classe ’97 di San Vito al Tagliamento, oro a squadre nella prima tappa di Coppa del Mondo a Medellin, in Colombia. L’altro compoundista azzurro sarà lo junior Alex Boggiatto, atleta di Alpignano, vice campione europeo indoor a squadre. Al femminile fari puntati su Sara Ret, in pianta stabile nella Nazionale maggiore da ormai un anno, bronzo a Medellin durante la prima tappa della Coppa del Mondo 2019. Sempre nel compound tirerà anche Eleonora Grilli, all’esordio con la Nazionale maggiore dopo aver vestito l’azzurro durante la European Youth Cup di Catez nel 2018.

Tra gli avversari degli azzurri ci saranno sulla linea di tiro arcieri di primissimo piano. Numerosi per esempio i fuoriclasse della Corea del Sud. Tra questi il compoundista n. 4 al mondo Kim Jongho, affiancato da due fuoriclasse della disciplina olimpica: la campionessa a squadre a Rio 2016 Choi Misun e la n.1 del ranking mondiale e vincitrice del titolo iridato a squadre miste, argento a squadre e individuale, Kang Chae Young. Anche la Russia porterà sulla linea di tiro alcuni dei suoi migliori atleti, come il compoundista Anton Budaev che sarà in squadra con Erdeem Irdyneev. Per gli Stati Uniti invece occhi puntati sulla giovane compoundista Cassidy Cox, che ha vinto l’argento a squadre ai Mondiali in Olanda e l’argento individuale juniores ai Mondiali Campagna di Cortina d’Ampezzo 2018, superata in finale proprio dall’azzurra Sara Ret. Tra i big anche il 22enne moldavo Dan Olaru.