menu

La Siringa

di Mila Martinetti

04.07.2021

Grillo e Conte a tarallucci e vino

In politica “Mai dire mai”. È valso per partiti dalla grande tradizione popolare e culturale, come l’ex Dc e l’ex Pci, figurarsi per un Movimento come i 5 Stelle che sempre più si va rivelando come una “illusione ottica” nel firmamento politico-istituzionale italiano.
Dunque, le ultime indiscrezioni sul duello al calor bianco tra il Fondatore Beppe Grillo e l’Usurpatore Peppi Conte raccontano la tregua dei reciproci bombardamenti e la ricerca, da parte dei pontieri, di un onorevole compromesso tra i due per evitare che il Movimento si squagli come neve al sole di luglio.
Insomma, tutto lascia pensare che – almeno per ora – la terza guerra mondiale della politica italiana finirà a tarallucci e vino. La sola cosa che sembra rimasta da capire è chi dei due porterà alla festa del “Mai dire mai” i tarallucci e chi il vino. Di certo c’è che, tra un Fondatore Comico e un Usurpatore Pieno di Sé, il teatrino 5 Stelle – grazie ai tarallucci, ma soprattutto al vino – ci farà fare ancora tante risate.