menu

La Siringa

di Mila Martinetti

13.04.2021

I buoi e le corna di Renzi

Ieri Ettore Rosato, renziano d’acciaio e coordinatore nazionale di Italia Viva, così twittò: “Il nostro obiettivo è costruire un polo riformista che cambi il Paese nelle sue radici profonde. Politica, economia, giustizia, amministrazione sul territorio. Tutti temi sui quali siamo profondamente distanti dal M5S”.
Ora – al netto della coerenza anti-grillina, che ai renziani va riconosciuta senza se e senza ma – proviamo a fare un po’ di conti. Italia Viva è lontana anni luce dai 5Stelle, più o meno la stessa distanza dalla lega e da Fratelli d’Italia, a sinistra del Pd manco a parlarne, nel Pd Renzi e Compagni c’erano e se ne sono andati, resta un po’ di vicinanza con Forza Italia, che a malapena racimola un 6 per cento. Ecco, ci siamo: il 6 di Berlusconi più (forse) il 2,7 di Italia Viva fa l’8,7 per cento. Di grazia, potrebbe completare il suo lucido pensiero Rosato e spiegare come costruisce l’agognato polo riformista per cambiare radicalmente il Paese? Certi renziani ricordano la storiella di quell’allevatore che perse i buoi e per consolarsi cominciò a cercarne le corna.